orolgio a verga e foliot medioevale ricostruito

C’è ancora tempo per stupirsi!

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Progetti
Orologio Medioevale a verga e foliot
Orologio Medioevale a verga e foliot (replica)

La ricostruzione del meccanismo medievale a verga e foliot stupisce sempre più i nostri visitatori.  Vedere un semplice meccanismo battere il secondo, lascia in effetti un po sorpresi anche se si tratta di uno stupore tutto moderno; infatti, i sonagli medievale non erano di certo progettati  per apprezzare il secondo, come oggi è nostra “sensibilità” temporale, ma avevano il solo scopo di ricordare con un suono ai frati le preghiere!!!

Le officine del Museo hanno costruito questo semplice, ma ingegnoso meccanismo,  nel corso dell’estate del 2015 e da allora, quando batte i suoi 60 tocchi in un minuto, lascia tutti di stucco!

 

Meccanica Medievale del Tempo in mostra

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Progetti

Meccanica Medievale del Tempo in mostra al Museo dell’Orologio di Montefiore dell’Aso grazie ad un progetto dei curatori del Museo.

Si tratta di un meccanismo a verga e foliot con il quale i monaci benedettini intorno all’anno mille hanno iniziato a contare il tempo tra una preghiera e l’altra (liturgia delle ore / ore canoniche).

Il video mostra una riproduzione del meccanismo con cui trasformare la caduta libera di un grave con un moto rotatorio regolato. Il meccanismo, per mezzo di un bilanciere (foliot) è regolato per battere 1 secondo!

Restauro Orologio Solare Piazza della Repubblica – Video

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Progetti, Restauri

Intorno agli anni ’60, l’orologio solare di Piazza della Repubblica di Montefiore dell’Aso (AP) veniva scelleratamente cancellato, spazzolando via un pezzo di quel complesso mondo che lega l’astronomia alla meccanica. L’orologio infatti, era di servizio all’orologio meccanico Melloncelli installato proprio nella Torre Civica che si affaccia sulla stessa piazza. Una tavola di conversione tra ore astronomiche ed ore italiane trovata all’interno della Torre Civica ed ora custodita nell’archivio del Museo dell’Orologio di Montefiore dell’Aso, sarebbe la chiara testimonianza di questo legame.

Ora… quell’orologio solare è in corso di ricostruzione, grazie ad un progetto curato da più maestranze montefiorane che si sono liberamente offerte per supportare l’iniziativa. Al cestello, Oliviero Gottardi; agli intonaci in rigoroso materiale d’epoca, Sandro Ciarrocchi; per le parti in metallo, Giuseppe Basili; alla carpenteria leggera, Guido Cossignani; ai calcoli il Prof. Giampaolo Valori; alle riprese video, Renzo Alesiani. Il coordinamento è affidato all’Ing. Oronzo Mauro.

Entro la fine di agosto, l’orologio solare, al momento già semi-tracciato per scopi di verifica, sarà ultimato per ridare alla Piazza della Repubblica quella completezza “scientifica” svanita per oltre cinquanta anni.