Anche ai tempi del Corona Virus, l’astronomia non si ferma

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Eventi

Il Museo dell’Orologio, come da tradizione, ricorda gli eventi astronomici che occorrono nel corso dell’anno; siamo ora all’equinozio di primavera.

Il paese di Montefiore dell’Aso, con i suoi cinque orologi solari antichi (quattro da parete ed un emiciclo romano) è il luogo ideale per “osservare” gli equinozi grazie ai due orologi (l’orologio della facciata della Chiesa di San Filippo e l’orologio solare di Piazza della Repubblica) sul cui quadrante si vede l’ombra dello gnomone passare proprio sopra la “linea equinoziale” che “segna” appunto la chiusura delle stagioni fredde e l’inizio delle stagioni calde.

Tecnicamente questo “passaggio” per il 2020 (ogni anno cambia! l’avvento della primavera non è infatti fissata al 21 marzo, ma ci gira attorno per varie questione di meccanica celeste!) alla “primavera astronomica” (detto anche punto gamma, o ariete, o vernale) è avvenuto il 20 marzo, alle ore 3h 50m AM GMT+1.

Gli orologi di Montefiore evidenziamo come l’ombra dello gnomone passi proprio sulla linea equinoziale 😜, benvenuti in primavera dal Museo dell’Orologio di Montefiore dell’Aso (foto scattate da persone che erano nella zona)

Domenica nel Borgo, anche i musei ormai parte del gioco

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Eventi

Il Comune di Montefiore dell’Aso (AP) è sempre più coinvolto in progettazione di eventi a 360° nel senso che riesce, grazie ad un humus variegato di opportunità, a mettere insieme ricette d’intrattenimento molto ampie ed articolate tali da toccare cultura, gastronomia, artigianato, musica, biologico e racconti delle persone. 

Il piccolo borgo piceno, patria natia del pittore Adolfo De Carolis,  nel corso di questo week end (12/ 13 ottobre, 2019) è dunque il luogo della cultura. 

Il Museo dell’Orologio di Montefiore dell’Aso, con le sue raccolte storiche delle machine orarie dei meccanici ottocenteschi marchigiani, si presenta in tutta la sua bellezza autunnale, fatta di “tempi” e ritmi che volgono alla stagione del letargo.  Buona visita al borgo di Montefiore dell’Aso.

 

Settimana dello Spazio – Osimo

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Eventi

Osimo per sette giorni sarà capitale italiana dello spazio. E’ proprio nella città marchigiana che si tiene una delle tappe più significative della “Settimana mondiale dello Spazio”, prevista dal 4 al 10 ottobre.

Una serie di appuntamenti di rilievo nazionale la pongono infatti alla testa delle celebrazioni, grazie anche ad ospiti di assoluto prestigio che durante la manifestazione arricchiranno di contenuti, racconti ed esperienze la vita culturale della città.

Nell’ambito della settimana, un tema di grande attualità è costituito da “scienza e turismo“, per il quale gli organizzatori della settimana hanno organizzato il 4 ottobre, 2019  dalle ore 15.00 presso Palazzo Campana (Osimo), un panel con i maggiori musei scientifici della Regione Marche.

Il Museo dell’Orologio di Montefiore dell’Aso è presente ad Osimo nel panel “Scienza e Turismo” per testimoniare come il museo costituisca un momento di particolare rilievo per il turismo scientifico marchigiano.

 

 

Il Museo dell’Orologio di Montefiore custode del testo storico di Grottammare

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Eventi, Restauri

Tornano a scorrere le lancette dell’orologio storico del Paese Alto di Grottammare. Solo per qualche ora, in attesa di una collocazione definitiva in inverno, giovedì 1 agosto, alle 18.00 in piazza Peretti, verrà mostrato al pubblico il primo recupero del meccanismo prodotto dal maestro orologiaio Pietro Mei a metà ottocento.

Il curatore del restauro, l’ing. Oronzo Mauro, direttore del Museo dell’Orologio di Montefiore dell’Aso, oltre a raccontare le fasi del recupero, proporrà ai presenti una breve lezione dal titolo “Meccanica del tempo”. 

In attesa di vedere il bellissimo Pietro Mei, numero 12 del 1844, la città di Grottammare si prepara (grazie agli assessori Lorenzo Rossi, Bruno Talamonti e al Sindaco Enrico Piergallini) per essere una città del tempo grazie alla presenze nel suo territorio di altri importanti oggetti relativi alla storia del tempo.

 

Il giorno più lungo dell’anno a Montefiore dell’Aso, la città del tempo!

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Eventi

Il Museo dell’Orologio di Montefiore dell’Aso, come tradizione ormai, ricorda le stagioni e l’evoluzione del tempo. Con oggi inizia l’estate, ossia il sole in corrispondenza del mezzogiorno si trova nel punto più in alto del cielo (solstizio – dal latino solstĭtĭum, composto da sōl, «Sole», e sistĕre, «fermarsi»).

In Italia il solstizio dell’estate 2019 è alle ore 17,55 (Tempo Legale Italiano), o alle ore 15,55 (UTC – Unified Time Coordinated).

La durata del soleggiamento (del giorno) oggi è di 15 ore e 13 minuti. Da oggi la durata del soleggiamento andrà sempre più a diminuire fino al solstizio d’inverno (22 dicembre 2019, 04:19 UTC), giorno più corto dell’anno.

A Montefiore, secondo il “tempo locale”, saranno invece le 16:48:19!!!

Tempo legale italiano

La primavera e gli orologi solari di Montefiore

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Eventi

E’ ora di volger alla nuova stagione… è vero che le luci ed il sole ce lo dicono, ma come può l’astronomia e la scienza non ricordarcelo con il bellissimo orologio solare di Montefiore dell’Aso, dove l’ombra dello gnomone, senza esitazione e con rigorosa precisione, si appoggia delicatamente sulla linea equinoziale.

La linea equinoziale, cosi netta e decisa, ci ricorda l’alternanza delle stagioni fredde e calde, cosi è nei secoli dei secoli.   Quest’anno l’equinozio sarà il 20 marzo 2019, alle ore 22.58.

Vieni a Montefiore dell’Aso, la città dove il tempo si vede! (www.meccanicadeltempo.org – Museo dell’Orologio di Montefiore dell’Aso)

Francesco Sartori, bolognese, restauratore del Museo, oggi 30 anni

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Eventi

Francesco Sartori, bolognese, restauratore di orologi da torreIl Museo dell’Orologio di Montefiore dell’Aso conserva oggetti di grande valore storico, con qualche centinaio di anni sulle spalle, ma il restauro dei mastodontici orologi meccanici da torre è affidato ad un giovane restauratore bolognese, che oggi, 15 marzo, compie 30 anni.  E’ ironia della sorte che la storia sia, per fortuna, affidata anche a giovani professionisti che con passione, studio e capacità, sanno conferire alle loro azione quel profilo che si attiene ad uomini di grande e navigata esperienza.   

da parte di tutto lo staff del museo, un augurio a Francesco Sartori, per i suoi 30 anni, oggi!

(foto, Francesco Sartori intento nel restauro dell’orologio “terrae motu” prima della sua definitiva collocazione presso il Museo dell’Orologio)

Equinozio Autunnale 2018 – la natura compie i suoi cicli nel cuore della notte come un sogno!

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Eventi

L’equinozio è un momento magico della meccanica celeste, il giorno e la notte equivalgono…  una sorta d’instabile momento d’equilibrio che il Museo dell’Orologio di Montefiore dell’Aso ha fermato in alcune foto scattate tra le 6.53 ed il 6.57 del 23 settembre 2018. 

L’equinozio autunnale 2018 è infatti avvenuto nel cuore della notte alle 1.54, un orario per cui di certo non vediamo nulla nel cielo accadere, ma sappiamo che in quegl’istanti la natura compie i suoi magici cicli… (photo by Giampaolo Valori). 

Le  foto sono state scattate dal Parco De Vecchis di Montefiore dell’Aso

Museo dell’Orologio in onda per la Fiera Grande d’Autunno

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Eventi

Il Museo dell’Orologio partecipa con piacere alla Fiera Grande d’Autunno, la storica fiera con la quale Montefiore dell’Aso si fermava  per concentrarsi sulle necessità della stagione invernale.  La Grande Fiera,  per quanto riguarda la ciclicità dell’anno agricolo aveva dunque un valore importante e decisivo.  Ogni comune marchigiano aveva la sua “grande fiera”, un modo per segnare il tempo nel ciclo delle stagioni, soprattutto nelle Marche agricole dell’800.

Lo stesso calendario romano, come forse pochi sanno, altro non era lo strumento pratico per ricordare i giorni di mercato, certo un mercato di natura diversa di quello della Fiera Grande d’Autunno di Montefiore dell’Aso, ma senz’altro un altro esempio  del valore dello scorrere del tempo.

Visite guidate e discussioni sul tempo al Museo dell’Orologio di Montefiore dell’Aso dunque per apprezzare dal vivo dei curatori del Museo, ad aspettarVi Giampaolo e Guido, le tante storie evocate dai reperti del Museo.

La Fiera Grande di Autunno di Montefiore dell’Aso, 16 Settembre 2018, tutto il giorno per le vie del centro storico.